Come organizzare una festa per bambini

Finalmente è il momento del compleanno di uno dei vostri bambini, e volete organizzare una festa che sia davvero speciale e memorabile. Iniziano così a sorgere le prime domande, come dove organizzare il party o quanto costa una festa di compleanno per bambini.

In realtà le risposte a queste domande sono molto variabili. Cerchiamo di capire insieme cosa tenere a mente per dar vita a un evento da non dimenticare.

Quanto budget abbiamo a disposizione?

Il budget è un parametro fondamentale. A seconda di quanti soldi possiamo spendere avremo a disposizione soluzioni differenti.

Per chi vuole risparmiare si può puntare sul fai-da-te. Si prende in affitto una sala e si organizza un buffet per gli invitati. In più anche l’animazione può essere fatta in proprio cercando in rete utili guide su come far divertire i bambini.

In alternativa ci si può affidare a locali che organizzano party. Il costo può variare di molto a seconda della location: ci sono posti più economici e accessibili e altri che invece richiedono una spesa maggiore.

Valutate con attenzione il vostro budget e chiedete qualche preventivo in giro. Riuscirete così a decidere se optare per una soluzione fai-da-te o se affidare a terzi l’organizzazione dell’evento.

L’importanza della stagione

Bisogna considerare il fattore meteo. A seconda della stagione si possono preferire scelte differenti.

Per un compleanno in inverno serve uno spazio chiuso, come una sala o un ristorante. Al contrario in estate è molto piacevole festeggiare all’aperto. Ci si può organizzare nel proprio giardino o in quello di un parente, o si può optare per un grande parco pubblico. Informatevi preventivamente con gli enti preposti per sapere se è possibile realizzare una festa in stile picnic. Mi raccomando tenete ben pulito il parco, nel pieno rispetto dell’ambiente.

Più complesso è organizzare durante le mezze stagioni, in cui il tempo diventa una vera e propria incognita. Una sala al chiuso è la soluzione migliore, perché permette di prevenire l’imprevedibilità del meteo.

Cosa mangiare

Ricordate che stiamo parlando di una festa per bambini, per cui non serve del cibo troppo elaborato. Anzi la semplicità è la scelta migliore, perché incontra i gusti della maggior parte degli invitati.

Se state organizzando una festa fai-da-te vi consigliamo di optare per un buffet. Realizzarlo è molto facile, basta preparare pizzette, rustici, panini di vario genere e snack come patatine e salatini. Potete anche prendere della pizza nelle pizzerie dei dintorni, per dare ancora più sostanza al buffet.

Se invece vi state affidando a terzi, come i ristoranti, potreste avere a disposizione dei menù fissi tra cui scegliere.

Un consiglio: chiedete ai genitori degli invitati se sono presenti allergie o intolleranze. Così nel caso potrete preparare dei piatti che possano essere gustati anche da chi ha allergie alimentari.

Tempo di divertimento

L’animazione serve o non serve? Questo è un grande interrogativo, e dipende molto spesso dal carattere dei bambini e dalla situazione.

Se si sta festeggiando al chiuso l’animazione può fare la differenza, coinvolgendo i bambini in giochi di vario tipo. Per cercare dei buoni animatori potete chiedere qualche feedback agli altri genitori. A volte i locali che organizzano compleanni hanno anche un loro servizio di animazione.

Per chi festeggia all’aperto l’animazione può essere a volte un qualcosa in più. I bambini riescono spesso a trovare da soli modi per divertirsi, giocando ad esempio a palla o con del classico nascondino.

In alternativa potete organizzare voi l’animazione. In rete trovate molte guide utili sia per le feste all’aperto che per quelle al chiuso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *